Home Rimedi Naturali Colesterolo alto: sintomi, cause, rimedi naturali e cosa mangiare

Colesterolo alto: sintomi, cause, rimedi naturali e cosa mangiare

163
0
Colesterolo alto: cause, sintomi, cosa mangiare e rimedi naturali. Scopri come abbassare il colesterolo alto, cosa mangiare, cosa fare e i migliori rimedi naturali contro il colesterolo cattivo.

Il colesterolo è una sostanza grassa che è naturalmente presente nel nostro organismo ma che può rivelarsi particolarmente dannosa per la nostra salute. Quantità eccessivamente elevate di colesterolo presenti nel sangue possono comportare seri problemi al nostro organismo.

Normalmente, il grasso che assumiamo alimentandoci viene assorbito dal nostro intestino e arriva al fegato per essere distribuito nel nostro corpo: il grasso verrà infatti utilizzato per produrre energia oppure andrà a depositarsi nelle cellule adipose. In particolare, il fegato converte in grasso il colesterolo e i trigliceridi (due lipidi) che, a loro volta, vengono “inglobati” nelle lipoproteine che vengono poi distribuite alle cellule adipose tramite il circolo sanguigno. Le lipoproteine sono di tre tipi:

  1. Lipoproteine a densità molto bassa o VLDL;
  2. Lipoproteine a bassa densità o LDL;
  3. Lipoproteine ad alta densità o HDL.

I problemi per la nostra salute iniziano quando le lipoproteine a bassa densità depositano il grasso sulle pareti dei vasi sanguigni dando origine al processo di aterosclerosi. Il colesterolo che si è depositato sui vasi sanguigni provoca, inoltre, il restringimento dei vasi stessi e può causare ictus oppure attacchi cardiaci. E’ per questo motivo che l’LDL è definito “colesterolo cattivo” e, se presente in grandi quantità nel sangue, può provocare seri problemi alla nostra salute.

Colesterolo alto: i sintomi

E’ molto difficile individuare i sintomi del colesterolo alto: molti pazienti, infatti, non si accorgono di aver qualcun problema di salute. Spesso il colesterolo alto compare senza preannunciarsi, senza sintomi evidenti. L’unico modo per conoscere la concentrazione di colesterolo “buono” e “cattivo” nel sangue è quello di sottoporsi, in maniera periodica, agli esami del sangue.

Colesterolo alto: le cause

Tendenzialmente, il colesterolo alto è ereditario ma una delle principali cause è rappresentata da un’alimentazione poco sana ed equilibrata. L’assunzione massiccia di grassi e di cibi contenenti elevate quantità di colesterolo può condurre il paziente a sviluppare tale patologia. Il colesterolo alto, inoltre, può essere causato ed accentuato da alcune malattie come l’obesità, la ghiandola tiroidea che funziona male, le malattie genetiche. Anche lo stress – che tendenzialmente porta ad un consumo eccessivo di cibi grassi – può causare il colesterolo alto.

Colesterolo alto: l’alimentazione consigliata (cosa mangiare e cibi da evitare)

Il colesterolo, come abbiamo appena precisato, è una sostanza naturale prodotta principalmente dal fegato ma viene assunta dal nostro organismo anche attraverso il cibo: è per tale ragione che è importante bilanciare la nostra alimentazione in modo da non eccedere nell’assunzione dei “grassi cattivi”. Una dieta corretta prevede l’assunzione di non più di 300 mg al giorno di colesterolo. Alcuni alimenti contengono alti livelli di colesterolo soprattutto la carne e i grassi di origine animale, come la panna, il burro, il pesce e i latticini. Al contrario bassi livelli di colesterolo (o addirittura zero) sono contenuti in pasta, riso e frutta e verdura. Gli oli ed i grassi di origine vegetale, invece, contengono acidi grassi polinsaturi che aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari.

Il consiglio fondamentale che tutti coloro che soffrono di colesterolo alto dovranno mettere in pratica è quello di variare la propria dieta, di evitare le “abbuffate” proprio per limitare l’assunzione di colesterolo. Ancora, nella dieta andranno inserite senza indugio le carni bianche e le rosse, private delle parti grasse. Uova e formaggi andranno consumati con moderazione, senza troppi eccessi.

Particolarmente consigliata è l’assunzione di cibi ricchi di fibre che facilitano l’eliminazione del colesterolo. Ricordate, inoltre, che frutta e verdura sono i principali alleati per chi vuole contrastare l’eccesso di colesterolo.

Chi soffre di colesterolo alto non dovrà solo mettere in pratica giuste e corrette scelte alimentari ma dovrà dare particolare attenzione anche ai metodi di cottura: andranno allora evitate le fritture oppure i condimenti eccessivamente grassi. Dovranno altresì essere banditi dalla dieta prodotti come il burro, il lardo e lo strutto.

E’ bene sottolineare che i grassi pericolosi sono i “cosiddetti grassi idrogenati”, contenuti in cibi preconfezionati come brioche, grissini, crackers, biscotti: questa categoria di grassi è particolarmente dannosa per l’organismo perché tende a innalzare il livello di colesterolo totale abbassando invece quello del colesterolo buono. Per questa ragione, i citati alimenti, andranno assolutamente banditi dalla dieta.

I semi di girasole, i pistacchi, i semi di zucca, i semi di sesamo, i pinoli, i semi di lino, e le mandorle sono invece particolarmente ricchi di steroli vegetali, che aiutano a ridurre il colesterolo. L’avena contiene i beta-glucani che aiutano ad abbassare i livelli di colesterolo in modo naturale. Il tè, soprattutto quello verde, è indicato per combattere gli eccessi di colesterolo mentre la carruba ed il cacao possono essere serenamente consumati da chi soffre di colesterolo alto grazie al loro basso contenuto di grassi.

Colesterolo alto: i rimedi naturali

La Natura offre ottimi e validi rimedi per contrastare, combattere e prevenire il colesterolo alto. In erboristeria è possibile acquistare tarassaco, carciofo, olivo e policosanoli, molto utili per abbassare i livelli di colesterolo cattivo. Sono altresì consigliati olio di pesce, vitamina E e gli oli essenziali di limone che aiutano a ridurre l’assorbimento dei lipidi.

Le erbe che contengono lecitina prevengono invecel’accumulo di colesterolo nel fegato: consigliati la radice di tarassaco, i semi di lino e di zucca, moto ricche di lecitina.

L’estratto di lievito di riso è una ottima fonte di statine ed è considerato il miglior integratore per abbassare il colesterolo. Il carciofo come eupeptico aiuta ad assimilare i grassi ed è anche adatto a chi ha problemi di digestione.

L ‘estratto di olivo (parliamo dei flavonoidi ricavati dalle foglie) favorisce la diuresi e la capacità di assimilazione dei lipidi così come l’olio di pesce che, con i suoi acidi grassi essenziali, riduce naturalmente i trigliceridi nel sangue.

La vitamina E, con i tocoferoli e tocotrienoli integri, ostacolano naturalmente i radicali liberi.

Gli oli essenziali di limone (e degli altri agrumi) aiutano nella digestione spronando la secrezione gastrica ed epatica.

Per contrastare il colesterolo cattivo è consigliata soprattutto la borragine, una pianta erbacea ricca di minerali (quali potassio e calcio), tannini, acido palmitico, flavonoidi e acidi grassi essenziali come il linoleico (dal quale derivano gli omega-6) e gamma-linolenico.

Infine, il gamma-orizanolo: l’estratto dalla crusca di riso che lavora sulla capacità di assorbimento dei grassi.

Colesterolo alto: consigli utili

Il colesterolo alto può essere utilmente fronteggiato e “tenuto a bada” osservando un corretto stile di vita e alimentare. Una dieta bilanciata, ricca di verdure e di grassi buoni può aiutare il nostro corpo a non accumulare dosi eccessive di colesterolo “cattivo”. Una buona prevenzione passa anche per l’attività fisica: praticare sport o, semplicemente, passeggiare ogni giorno – a passo svelto – per circa 40 minuti può aiutare il nostro organismo a combattere contro il colesterolo alto.

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!