Home Bellezza Ceretta fai da te: come fare la ceretta in casa per una...

Ceretta fai da te: come fare la ceretta in casa per una depilazione perfetta e duratura

Come fare la ceretta in casa per una depilazione perfetta e duratura? Scopri come fare la ceretta fai da te, i nostri consigli utili per una depilazione perfetta e le migliori ricette per preparare la ceretta in casa con ingredienti naturali.

49
0
Ceretta fai da te: come fare la ceretta in casa per una depilazione perfetta e duratura. Scopri come fare la ceretta a casa, i nostri consigli utili per una depilazione perfetta e le migliori ricette per preparare la ceretta in casa con ingredienti naturali.

La ceretta è diventata una compagnia indispensabile di donne e anche uomini che vogliono liberarsi dei fastidiosi peli che spuntano praticamente ovunque. La ceretta fai da te è sicuramente economica, ecologica e facile da preparare in casa propria. Questo tipo di ricetta della ceretta fai da te che, andiamo a presentare, altro non è che una versione della sokkar, la ceretta araba.

Le donne arabe, da sempre fanno la ceretta in casa, specie nelle grandi occasioni come un matrimonio, e sono delle maestre nel raggiungere il giusto calore e la giusta consistenza. Il bello di questa ceretta fai da te sta anche nel fatto che fa meno male delle normali cerette, dura più a lungo ed evita fastidiose follicoliti.

Ceretta fai da te: ricetta semplice

La ricetta è molto semplice: 400 g di zucchero, 100 g di succo di limone, 100 g di acqua.

Si amalgama il tutto in una piccola pentola dal fondo spesso ed antiaderente e si fa cuocere per circa una ventina di minuti. Deve risultare di un colore ambrato ma assolutamente non deve bruciare. Quindi la si toglie dal fuoco, la si travasa in un recipiente in vetro la si lascia freddare.

Diventa malleabile quindi la si può stendere con le mani bagnate o con una piccola spatola (o volendo con delle strisce di stoffa casalinghe) formando una pallina da stendere quando la ceretta è ancora tiepida e quindi si strappa contropelo, i residui vanno facilmente via con un po’ d’acqua. Risultato? Pelle liscia, morbida e perfetta.

La ceretta che si deve riutilizzare si conserva nel medesimo barattolo e si fa scaldare a bagnomaria (attenzione: non scaldare la ceretta al microonde perché potrebbe non scaldarsi uniformemente e creare zone tiepide e zone bollenti).

Il segreto della buona riuscita di questa ceretta fai da te sta nel colore: troppo scuro la ceretta si è bruciata ed è dura, troppo chiaro la ceretta è cruda quindi doveva rimanere di più sul fuoco.

Il consiglio: le prime volte la si può provare in un centro estetico o si possono chiedere dei suggerimenti a qualcuno che già conosce la ceretta fai da te, altrimenti, specie se le prime volte non riesce, la si può acquistare con le strisce.

Per chi ha una pelle molto sensibile, esiste una variante della sokkar, in cui si aggiunge del miele. La ceretta assume un po’ la consistenza di un gel per cui occorrono spatola e strisce.

Ceretta fai da te: prima e dopo

Ceretta fai da te: come fare la ceretta per una depilazione perfetta e duratura

Difficilmente con questa ceretta fai da te ci si trova di fronte a dei peli incarniti, ma se dovesse accadere, allora è opportuno fare uno scrub prima della ceretta.

Si può usare del sale (che ha una grana più fine e meno abrasiva) mischiato a miele, olio d’oliva o di mandorle dolci e succo d’agrumi ma se si preferisce una grana più grossa si può ricorrere allo zucchero.

L’esfoliazione in ogni caso è molto importante (solitamente la si fa uno o due giorni prima) perché aiuta ad eliminare le cellule morte con la conseguenza che la ceretta aderisce meglio.

Se dopo la ceretta fai da te compaiono rossori si può usare del gel d’aloe o un altro gel lenitivo o anche degli impacchi di camomilla. E’ preferibile non esporsi al sole, subito dopo la ceretta, in caso di rossori.

E’ importante ricordarsi che i peli non debbono esser troppo corti, se non la ceretta non fa presa né troppo lunghi altrimenti sarà un’esperienza abbastanza dolorosa. Nel caso in cui la zona da epilare sia l’inguine è meglio procedere per piccole zone per non sentire troppo dolore. Un alleato? Il ghiaccio, lo si passa prima e dopo lo strappo, il ghiaccio inoltre contribuisce a chiudere i bulbi più velocemente e rallenta la crescita dei nuovi peli.

Dopo la ceretta, sarebbe bene adoperare un olio nutriente per la pelle (come l’olio di mandorle ad esempio) per reidratarla. Oppure si può adoperare una crema bio da giorno, che non contenga agenti aggressivi quali parabeni e siliconati o petrolati.

E’ meglio evitare creme profumate, deodoranti e creme aggressive per non correre il rischio di irritare la pelle. Volendo il giorno dopo si possono usare delle creme ritardanti che aiutano a rallentare la ricomparsa dei peli.

Ceretta fai da te: quando farla?

La ceretta estirpa tutti i peli, è vero, ma se non è fatta nei giusti periodi il suo effetto non dura a lungo. Ad esempio non si fa mai prima del ciclo, ma sempre dopo (farla prima significa sentire più dolore e che i peli ricrescono più velocemente). La ceretta inoltre come qualsiasi epilazione o depilazione, si fa in luna calante così i peli ricresceranno più lentamente.

Ricordiamo che questo tipo di ceretta non sfruttando alte temperature è adatta anche a chi soffre di vene varicose e capillari fragili, anche se va adoperata con meno frequenza, alternando magari con un altro sistema di epilazione e soprattutto con attenzione.

Questo tipo di ceretta si può fare mediamente ogni 3 o 4 settimane. In caso qualche pelo resista lo si può togliere con la ceretta o l’epilatore per non rifare troppe volte la ceretta.

Ceretta fai da te per il viso

Ecco un’altra ricettina orientale interessante per una ceretta fai da te per il viso.

Si deve formare una pastella amalgamando farina di ceci, 3 cucchiaini, e curcuma che aiuta ad indebolire il pelo e ne rallenta la crescita. Si stende un po’ di questa pastella sul viso e la si lascia seccare, quindi la si rimuove con uno strappo.

Perché la ceretta fai da te sì e la ceretta acquistata no?

Perché la ceretta fai da te è totalmente naturale, rispetta l’ambiente e la pelle, si conoscono gli ingredienti e si sa che non si va ad esempio incontro ad allergie. Inoltre è molto più economica.

E’ anche un occasione per prendersi cura di se stessi, dedicando un pomeriggio o una mattina alla propria bellezza.

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!