Home Bellezza Come eliminare le occhiaie: cause e rimedi naturali

Come eliminare le occhiaie: cause e rimedi naturali

63
0
CONDIVIDI
Come eliminare le occhiaie: cause e rimedi naturali
Occhiaie: cause e rimedi naturali veloci. Scopri come eliminare le occhiaie in modo naturale, cosa mangiare, i cibi da evitare, cosa fare per prevenire le occhiaie e i migliori rimedi naturali per eliminare le occhiaie velocemente.

Le occhiaie sono un fastidioso inestetismo molto comune e diffuso. Un disturbo che può essere facilmente descritto come un infossamento che si manifesta in corrispondenza della palpebra inferiore, per lo più accompagnato da una tonalità scura o bluastra dei tessuti. Le occhiaie sono un sinonimo inequivocabile di fragilità capillare, spesso congenita: esse non rappresentano soltanto un “segno dell’età che avanza” poiché possono colpire anche i più giovani.

Nella maggior parte dei casi, le occhiaie sono dovute al ridotto spessore della pelle periorbitale: lo strato di epidermide che si trova al di sotto dell’occhio, infatti, è molto ricco di vasi sanguigni. Quando questi ultimi si rompono, causano la fuoriuscita di alcune piccole gocce di sangue che iniziano ad espandersi, a macchia d’olio, nei tessuti. Qui il sangue residua e ristagna per lungo tempo dando luogo agli antiestetici aloni scuri che contraddistinguono le occhiaie.

Occhiaie: i sintomi

La sintomatologia delle occhiaie è tipica e può essere facilmente osservata e constatata da coloro che soffrono di questo fastidioso inestetismo. Il primo sintomo di questo inestetismo sono, senza dubbio, gli antiestetici aloni di colore grigio e bluastro che si manifestano nella zona posta al di sotto dell’occhio. Questi fastidiosi aloni compromettono lo sguardo, conferendo all’occhio un aspetto stanco, triste e “poco sano”. I sintomi delle occhiaie possono inoltre accentuarsi e peggiorare man mano che si avanza con l’età oppure quando compaiono specifiche malattie.

La sintomatologia che accompagna la comparsa delle occhiaie può inoltre manifestarsi quando non si dorme abbastanza oppure può verificarsi anche in soggetti che, per natura, non dovrebbero essere predisposti a tale disturbo. Ci riferiamo, in particolare, a quei bambini che possono soffrire di occhiaie sia come fenomeno transitorio sia come fenomeno cronico. In quest’ultimo caso, le occhiaie possono cronicizzarsi a causa dell’accumulo nel derma di pigmenti come la melanina: tali pigmenti danno origine alle occhiaie ogni qual volta rimangono depositati nella pelle per molto tempo prima di essere “smaltiti” ed eliminati. E’ chiaro che, il descritto fenomeno, è ancora più visibile ed evidente in quei soggetti con pelle molto chiara o in quei pazienti che soffrono di anemia.

Occhiaie: le cause

Tra le cause fisiologiche che determinano l’insorgere delle occhiaie, ricordiamo il già citato processo di melanizzazione dermica oppure il processo di congestione emodinamica post-infiammatoria. Le occhiaie sono dunque classificabili come un vero e proprio disturbo del microcircolo periferico. Un disturbo, questo, che viene accentuato dall’accumulo di liquidi nella zona posta al di sotto dell’occhio, dalla ritenzione idrica, dal deposito e dal ristagno di tossine e di liquidi nella zona peri-oculare. Il successivo accumulo di pigmenti (come, ad esempio, la melanina e l’emoglobina presenti in massima percentuale nella cute dell’uomo) è poi il responsabile della comparsa del colore bluastro e del gonfiore tipico delle occhiaie.

Tra le altre cause delle occhiaie ricordiamo, inoltre, lo stress, i disturbi di circolazione, la mancanza di sonno, le preoccupazioni, la depressione o un intenso affaticamento.

Ancora, le occhiaie possono essere causate da un cattivo stile di vita, dal fumo e dall’abuso di alcool. Infine, in alcuni casi, questo inestetismo può manifestarsi nei soggetti allergici (pensiamo alle allergie alimentari oppure ai pollini) che soffrono di eccessiva lacrimazione o bruciore degli occhi.

Occhiaie: cosa mangiare e cibi da evitare

Le occhiaie possono essere combattute ed attenuate rispettando un corretto stile alimentare. Una dieta equilibrata e ricca dei nutrienti necessari per il nostro benessere, possono aiutare coloro che soffrono di questo fastidioso inestetismo.

E allora, quali sono gli alimenti consigliati e quelli assolutamente banditi nell’alimentazione di coloro che soffrono di occhiaie?

Innanzitutto, è consigliato consumare molta frutta e verdura, perché ricca di antiossidanti (vitamina C ed E). Consigliamo, inoltre, di consumare alimenti ricchi di vitamina C come agrumi, kiwi, frutti di bosco, succo d’uva. L’acido ascorbico contenuto nella frutta ricca di vitamina C è un ottimo alleato per combattere le occhiaie: esso, infatti, rinforza le pareti dei capillari e, dunque, è un eccellente rimedio per proteggere e rinforzare i capillari sanguigni che sono i principali responsabili della formazione delle occhiaie.

Non dimenticate di assumere alimenti ricchi di ferro tra cui: carne rossa, fegato d’oca, cioccolato fondente amaro, muesli e lenticchie. Gli alimenti particolarmente ricchi di ferro dovranno essere consumati – quasi ogni giorno – specialmente dai soggetti anemici colpiti dal fastidioso disturbo delle occhiaie. E’ bene, inoltre, abbinare agli alimenti ricchi di ferro anche cibi ricchi di vitamina C: è quest’ultima, infatti, che aiuta il nostro organismo ad assimilare il ferro presente nei suddetti alimenti.

Coloro che soffrono di questo fastidioso inestetismo, inoltre, dovranno evitare di consumare tutta una serie di cibi che possono accentuare l’insorgenza di questo antiestetico disturbo. In particolare, sono da evitare i cibi molto ricchi di sale che possono accentuare le occhiaie. Ancora, sarà necessario limitare l’assunzione di caffè e di tè specialmente per i soggetti anemici: è infatti risaputo che le sostanze contenute nelle suddette bevande possono limitare l’assimilazione e l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo.

Come eliminare le occhiaie: i rimedi naturali

La natura può aiutare anche coloro che soffrono di occhiaie. Esistono, infatti, svariati rimedi naturali per ridurre le antiestetiche occhiaie. Scopriamoli insieme:

1. Mirtillo: è un ottimo alleato per combattere questo fastidioso inestetismo. Ricco di antiossidanti, il mirtillo aiuta a prevenire tutti quei sintomi e quei disturbi che sono collegati all’invecchiamento della pelle. Questo frutto così prezioso può essere utilizzato come crema anti-età poiché migliora nettamente il tono vasale del microcircolo oculare e diminuisce il tipico gonfiore che accompagna l’insorgenza delle occhiaie;

2. Ippocastano: molto utilizzato nella cosmesi naturale, l’ippocastano aiuta coloro che soffrono di occhiaie grazie ad una forte azione antinfiammatoria ed astringente. L’ippocastano riduce la permeabilità capillare e stimola il microcircolo;

3. Cetriolo: molto ricco di acqua e di Sali minerali ( calcio, sodio, fosforo e potassio), il cetriolo è anche ricco di vitamina C che aiuta a rigenerare il tessuto attorno all’occhio. Molto utilizzati sono gli impacchi di cetriolo da applicare sull’occhio chiuso per almeno quindici minuti: una metodica naturale e particolarmente indicata per ridurre il gonfiore oculare e per migliorare il contorno occhi;

4. Corteccia di magnolia: essa contiene due potenti sostanze antinfiammatorie, il magnololo e l’onochiolo, che impediscono l’attivazione dell’NF-KB, il principale responsabile dell’invecchiamento dell’epidermide.

5. Camomilla: molto utilizzata specialmente sotto forma di impacchi (da applicare direttamente sulla zona colpita dalle occhiaie), la camomilla ha ottime proprietà lenitive, antiflogistiche, antimicrobiche e dermopurificanti.

Occhiaie: consigli utili

Per prevenire e ridurre gli antiestetici sintomi delle occhiaie, è necessario mettere in pratica alcuni semplici accorgimenti. Innanzitutto è bene dormire almeno 7-8 ore a notte: si tratta del rimedio più semplice (e piacevole) da attuare quando si soffre di occhiaie. Ancora, non dimenticate mai di applicare una protezione solare sulla pelle del viso: in questo moto rallenterete l’invecchiamento cutaneo e ritarderete la formazione delle occhiaie.

Quando vi esponete al sole, inoltre, non dimenticate di indossare sempre gli occhiali da sole poiché l’abbronzatura sotto gli occhi potrebbe di gran lunga accentuare i sintomi e i segni delle occhiaie.

Infine, idratate sempre la vostra pelle con creme e preparati di bellezza di qualità.

CONDIVIDI

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!