Home Bellezza Come sbiancare i denti in modo naturale

Come sbiancare i denti in modo naturale

36
0
CONDIVIDI
Come sbiancare i denti a casa in modo naturale
Come sbiancare i denti in modo naturale. Scopri quali sono le cause dei denti gialli, cosa fare per prevenire l'ingiallimento dei denti, i cibi da evitare e i migliori rimedi naturali per sbiancare i denti velocemente ed ottenere un sorriso perfetto, bianco e luminoso.

I denti gialli sono un inestetismo molto imbarazzante, in grado di causare un elevato disagio a chi ne è affetto. Vuoi sapere come sbiancare i denti in modo naturale? In questo articolo scoprirai quali sono le cause dei denti gialli e cosa fare per sbiancare i denti velocemente a casa con metodi naturali.

E’ davvero sgradevole non poter sfoggiare un sorriso con denti bianchi: ciò si ripercuote negativamente sulle relazioni sociali di chi è colpito da questo fastidioso inestetismo. Avere denti bianchi e perfetti è molto importante per non sentirsi mai fuori posto, per avere un aspetto pulito ed ordinato, per comunicare un messaggio di ordine e pulizia agli altri. Non sempre, però, i denti gialli sono causati da una cattiva igiene orale: spesso dietro questo inestetismo si nascondono ben altri problemi e cause.

Denti gialli: le cause

Come accennato poco fa, si è soliti pensare che la causa primaria dei denti gialli sia una cattiva igiene orale. Questo non è del tutto esatto.

I denti gialli sono un inestetismo che colpisce anche coloro che adottano una perfetta pulizia giornaliera dei denti. Anche in queste persone possono comparire delle fastidiose macchie gialle che rovinano l’estetica dei denti.

Una delle cause più frequenti che possono condurre all’inestetismo dei denti gialli è l’alimentazione. Esistono, infatti, alcuni alimenti che possono macchiare i denti: la liquirizia, il caffè, il caramello, il the ed il cioccolato sono i principali responsabili di questo inestetismo.

Anche il consumo di bibite ricche di coloranti può attaccare lo smalto dei denti, arrivare fino alla dentina e rovinarne la struttura. Allo stesso modo il fumo – e, quindi, il tabacco – è il principale fattore che causa l’ingiallimento dei denti. Oltre alle abitudini di tipo alimentare, i denti gialli possono essere causati anche dal deposito sugli stessi di placca e tartaro oppure da un principio di carie. Quest’ultima, infatti, prima di assumere la tipica colorazione scura, si manifesta sotto forma di piccole macchie gialle sui denti.

Infine, l’avanzare dell’età porta ad un naturale ingiallimento dei denti che può variare dal giallo paglierino al marroncino.

Denti gialli: consigli per prevenirli

Oltre a ridurre il consumo degli alimenti che notoriamente causano l’ingiallimento dei denti e, oltre ad adottare una corretta igiene orale, è opportuno provvedere a una pulizia dei denti direttamente dal proprio dentista di fiducia. Essa deve essere fissata almeno una o, in casi eccezionali, due volte l’anno.

Oltre alla visita dal dentista, è bene evidenziare che la natura ci offre una serie di rimedi per sbiancare i denti gialli. Scopriamo insieme come sbiancare i denti in maniera assolutamente naturale.

Come sbiancare i denti in modo naturale: tutti i rimedi

La natura offre sempre degli ottimi rimedi per prevenire disturbi oppure inestetismi che ci affliggono. Anche nel caso dei denti gialli, possiamo trovare facilmente alcuni rimedi naturali in grado di aiutare i nostri denti a tornare al loro antico “splendore”.

Ecco una serie di rimedi naturali per sbiancare i denti gialli in modo naturale:

  • Bicarbonato di sodio: l’uso del bicarbonato di sodio può rivelarsi un utile alleato contro i denti gialli. Esso, utilizzato con parsimonia per non rovinare lo smalto dei denti, aiuta a sbiancare la dentatura in maniera naturale. Oltre a rendere i denti lucidi e sani, il bicarbonato aggiunto al dentifricio, svolge un’azione sbiancante di tipo naturale grazie alla sua forza di abrasione. Il bicarbonato di sodio come rimedio naturale per sbiancare i denti, può essere utilizzato anche mescolato con una parte di acqua per realizzare un ottimo dentifricio fatto in casa. Come tutti i rimedi naturali, anche il bicarbonato di sodio può presentare qualche svantaggio e controindicazione. Innanzitutto, è importante non eccedere nell’uso di questo prodotto naturale: l’uso prolungato e massiccio del bicarbonato di sodio potrebbe erodere lo smalto dei denti.
  • Salvia: strofinare una foglia di salvia fresca sui denti gialli può aiutarci a sbiancare lo smalto. Inoltre, la salvia è utile per combattere l’alitosi ed esercita anche una blanda azione di tipo antibatterico.Anche la salvia presenta alcune controindicazioni: un utilizzo smodato e prolungato di questo rimedio naturale rischia di aumentare la sensibilità dentinale. La salvia, pertanto, va utilizzata come rimedio per sbiancare i denti non più di due volte alla settimana.
  • Acido malico: contenuto in alcuni frutti come le fragole e le mele, l’acido malico aiuta a ridimensionare la parte gialla presente sui denti, attenuando le antiestetiche macchie. L’acido malico ha anche il potere di aumentare l’aspetto lucido dei denti, esercitando un effetto sbiancante del tutto naturale. Esso può essere utilizzato, in maniera saltuaria, come collutorio naturale. Anche l’acido malico presenta alcune controindicazioni: tale metodo va utilizzato con estrema cautela poiché l’acido malico potrebbe, in alcuni casi, danneggiare lo smalto dei denti. Consigliamo, dunque, di limitare l’uso di tale rimedio non più di due volte alla settimana.
  • Limone: esso può essere utilizzato sotto forma di succo compiendo dei gargarismi oppure strofinando la buccia sui denti gialli. Il limone è utile soprattutto quando a causare il colore giallastro dei denti è il consumo eccessivo di tabacco da masticare o di sigarette. Svantaggi: il limone non può essere utilizzato ogni giorno per sbiancare e pulire i denti. Un uso massiccio e continuo di limone potrebbe, infatti, danneggiare lo smalto, in quanto il contenuto acido in esso presente è davvero molto elevato.
  • Mele, carote e sedano: questi tre alimenti sono degli smacchiatori naturali poiché, aumentando nel soggetto la produzione di saliva, contribuiscono alla pulizia dei denti in maniera fisiologica. Inoltre, sono ottimi alleati contro l’alito cattivo poiché combattono i batteri che generano il processo di alitosi.
  • Acqua ossigenata: nota anche come perossido d’idrogeno, l’acqua ossigenata può costituire un rimedio occasionale per sbiancare i denti ingialliti. All’uopo, è possibile creare un dentifricio naturale mescolando un cucchiaino di bicarbonato e due cucchiaini di acqua ossigenata. Svantaggi: l’acqua ossigenata, se ingerita, può creare fastidi e bruciori di stomaco. Consigliamo, dunque, di effettuare abbondanti sciacqui dopo ogni trattamento.
  • Cenere del legno di noce: la corteccia del legno di noce, se strofinata sui denti, può dare origine ad uno sbiancamento evidente degli stessi.Svantaggi: la cenere, in alcuni soggetti, può causare forti bruciori alla bocca, pertanto è un rimedio che va utilizzato con estrema moderazione.
  • Uva passa: come altri alimenti simili, l’uva passa contribuisce alla produzione di saliva che è un naturale e fisiologico agente sbiancante e autopulente della dentatura.

Come sbiancare i denti con rimedi naturali: consigli generali

Affinché gli effetti dei rimedi naturali utili a rendere i denti bianchi siano duraturi, si consiglia di adottare una corretta igiene orale, limitando il consumo di dentifrici troppo aggressivi, di tè e caffè e non affidarsi troppo spesso a rimedi artificiali che possono intaccare lo smalto e aumentare la sensibilità dentaria.

CONDIVIDI

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!