Home Rimedi Naturali Come eliminare la forfora: cause e rimedi naturali veloci

Come eliminare la forfora: cause e rimedi naturali veloci

41
0
CONDIVIDI
Forfora: cause, alimentazione e rimedi naturali efficaci. Scopri come eliminare la forfora dai capelli, cosa mangiare, i cibi da evitare, cosa fare per prevenire la forfora e i più efficaci rimedi naturali contro la forfora.

La forfora è un problema molto comune che affligge uomini e donne, senza alcuna esclusione. E’ bene precisare che la forfora è molto diffusa specialmente negli uomini che producono una maggiore quantità di sebo a causa dei più elevati livelli di ormoni androgeni. E’ inoltre un disagio che compare in età adulta e tende a regredire dopo i 40 anni: difficilmente attacca bambini e anziani.

Detta anche pitiriasi, la forfora colpisce il cuoio capelluto, che si presenta con una desquamazione abbondante della cute.

Questo eccessivo sfaldamento del cuoio capelluto è solitamente accompagnato da prurito del capo e da un fastidioso senso di imbarazzo per chi ne è affetto.

Solitamente, chi è affetto da questo disturbo, riesce a tenere sotto controllo la forfora con un lavaggio quotidiano dei capelli e utilizzando uno shampoo o una lozione specifica.

Forfora: le cause

La causa principale della forfora, in molti casi, è rappresentata da un fungo, la Malassezia furfur che – in condizioni normali – vive sul cuoio capelluto senza creare alcun fastidio. I problemi si manifestano non appena le colonie della Malassezia furfur crescono di numero. Proliferando, il fungo inizia a nutrirsi di sebo e a scomporlo in acidi grassi irritanti: in questo modo il ricambio cellulare epidermico viene accelerato dando origine alla desquamazione, formando così l’antiestetica e fastidiosa forfora.

Anche la pelle secca è una delle cause della forfora: in questo caso, il cuoio capelluto è caratterizzato da squame disidratate, fini e biancastre che si staccano senza lasciare segni particolari di irritazione cutanea. La forfora causata dalla pelle particolarmente secca, di solito non è accompagnata da prurito.

Anche la pelle grassa è una concausa della forfora “grassa” nella quale sul cuoio capelluto – che in questo case appare unto – sono presenti squame più spesse, giallastre ed oleose.

La forfora può anche essere causata dalla “dermatite seborroica”, una disturbo molto fastidioso che può estendersi fino alle sopracciglia, alle aree cutanee ai lati del naso e dietro alle orecchie.

Anche la psoriasi, una malattia infiammatoria cronica della pelle non che colpisce circa l’1% della popolazione è una delle cause della forfora.

Tra le cause di questo fastidioso disturbo ricordiamo, inoltre, la dermatite da contatto, dovuta ad una eccessiva sensibilità del soggetto a particolari sostanze, come quelle contenute in alcuni prodotti utilizzati per il lavaggio o per la cura dei capelli.

Infine, ricordiamo che la forfora può essere anche causata da lavaggi dei capelli troppo frequenti e dall’uso continuo e prolungato di prodotti troppo aggressivi per la nostra cute.

Forfora: i sintomi

I sintomi della forfora sono facili da individuare: pezzettini di pelle morta (oleosi e di colore bianco) tendono a depositarsi sulle spalle e il cuoio capelluto prude e comincia a desquamarsi.

La forfora tende ad accentuarsi durante l’autunno e l’inverno, perché a causa dei riscaldamenti accesi, la pelle diviene più secca. Al contrario, questo disturbo si attenua d’estate. Un particolare tipo di forfora, che insorge nei primi mesi di vita, è la crosta lattea, che determina una fisiologica desquamazione del cuoio capelluto dei neonati. Solitamente è un disturbo che poi scompare con la crescita ma, in alcuni casi, può colpire anche i bambini più grandi.

Forfora: l’alimentazione consigliata

Per sconfiggere, alla radice, il fastidioso problema della forfora, bisogna partire da un‘alimentazione corretta, equilibrata e variegata. Solo seguendo una dieta bilancia, ricca di sostanze nutritive benefiche per la nostra salute, riusciremo a far splendere i nostri capelli e a renderli sani e forti.

E allora, consigliamo di introdurre nella dieta tanta frutta e verdura, preferibilmente di stagione. Anche i legumi – che contengono vitamine e minerali – sono indicati per una bilanciata alimentazione. Pesce e proteine magre sono invece molto utili per assicurare all’organismo un adeguato apporto di amminoacidi solforati, zinco, omega-3, antiossidanti e vitamine del gruppo B.

Chi soffre della fastidiosa forfora dovrà, inoltre, consumare molti cereali integrali ma, allo stesso tempo, dovrà moderare il consumo di zucchero, di alcool e di alimenti iperlipidici, come formaggi grassi, fritture, salumi, caffè e tè nero.

Come eliminare la forfora: i rimedi naturali più efficaci

La forfora è un disturbo cronico che può essere controllato utilizzando prodotti specifici da applicare con costanza e perseveranza. La prima cosa da fare, quindi, è dedicarsi alla pulizia quotidiana dei propri capelli con uno shampoo delicato che riduce in maniera consistente l’accumulo di cellule morte. Per questo motivo, consigliamo di utilizzare shampoo antiforfora adatti alle proprie esigenze, meglio ancora se realizzati solo con sostanze naturali che fanno bene al nostro cuoio capelluto.

Molto utile per eliminare la forfora dai capelli è lo zinco piritone, un agente antibatterico ed antifungino molto efficace nel ridurre la popolazione microbica forforacea che alberga sul cuoio capelluto. Ancora, il catrame di carbone è grado di rallentare la velocità di ricambio cellulare e può essere utile nel trattamento di forfora e dermatite seborroica. Il solfato di selenio – contenuto anche in diverse lozioni – contribuisce a ridurre la velocità di ricambio delle cellule dello strato superficiale della pelle, ed inoltre svolge un’azione fungicida.

Molto utili nel trattamento della forfora sono anche i prodotti fitoterapici gli estratti di peperoncino, l’aceto di mele e gli oli essenziali di eucalipto, di rosmarino e di salvia. Molto efficace è anche l’olio di Tea Tree, utilizzato per le sue proprietà antisettiche, antibiotiche ed antifungine.

E’ bene però, prestare molta attenzione al dosaggio, in quanto un uso massiccio di tali prodotti può causare reazioni allergiche in individui predisposti.

Altro validissimo rimedio sono sicuramente gli infusi di ortica, che oltre a combattere la forfora, rinforzano i capelli prevenendo la caduta. Validi alleati per la salute dei nostri capelli, anche limone e pompelmo, che sono astringenti e riequilibranti. Ed ancora maschere di argilla e quelle a base di hennè neutro. Ottimi i preparati a base di bardana, una pianta depurante.

Consigli antiforfora

Prendersi cura dei nostri capelli e combattere la forfora significa anche “regalarsi” uno stile di vita più sano ed equilibrato: imparare a gestire razionalmente lo stress, concedendosi ogni tanto dei momenti di puro relax dalla propria routine è sicuramente il punto di partenza per prevenire il fastidioso disturbo della forfora. Anche lavarsi frequentemente i capelli utilizzando prodotti delicati aiuta a rimuovere l’eccesso di sebo e a prevenire la comparsa della forfora.

Tra i consigli fondamentali da seguire per combattere la forfora vi è anche quello di mangiare sano ed in maniera equilibrata, nutrendosi solo di cibi che forniscono il giusto apporto di vitamine e minerali e di come non esporsi troppo al sole, poiché i raggi ultravioletti possono danneggiare la cute.

E’ importante ridurre l’applicazione sui capelli di cosmetici quali gel, lacche o mousse, che possono risultare irritanti per il cuoio capelluto, rendendolo subito sporco ed aumentando il prurito associato alla forfora.

CONDIVIDI

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!