Home Alimentazione Piante officinali Alloro: proprietà, benefici, utilizzo, rimedi naturali e controindicazioni

Alloro: proprietà, benefici, utilizzo, rimedi naturali e controindicazioni

305
0
alloro proprietà benefici rimedi naturali tisana di alloro controindicazioni
Alloro - proprietà, benefici rimedi naturali, utilizzo e controindicazioni. Scopri le proprietà dell'alloro, i benefici per la salute, come preparare una buona tisana di alloro, le controindicazioni e gli effetti collaterali.

L’alloro è una pianta sempre verde, che mantiene il suo colore naturale per tutto l’anno, ed è anche conosciuta e diffusa, oltre che largamente utilizzata per insaporire i cibi e profumare gli ambienti, anche per le numerose proprietà benefiche che ha sulla nostra salute.

Alloro: caratteristiche generali

Appartenente alla famiglia delle Lauraceae, l’alloro si presenta come un arbusto con foglie verde scuro, lucide e dure sopra ed opache sotto. I fiori dell’alloro sono di color giallo e a forma di ombrello, mentre i frutti somigliano a delle drupe nere.

La pianta cresce soprattutto sulle coste del Mediterraneo, in Spagna, in Grecia e anche nell’Asia Minore.

Le diverse proprietà dell’alloro erano note anche nell’antichità: già i greci infatti solevano bruciare le foglie di alloro perché così credevano di mettersi in contatto con gli dei. La funzione dell’alloro bruciato era anche quella di scacciare le negatività o scongiurare i temporali.

I romani, invece, consideravano la pianta dell’alloro una pianta preziosa, augurante vittoria e gloria: per questo la utilizzavano come coronamento per il capo dei vincitori o dei poeti famosi. La tradizione di cingere il capo con alloro intrecciato si è tramandata fino ai giorni nostri: il capo dei neo laureati, infatti, viene cinto da una corona di alloro, simbolo di sapienza.

Alloro: proprietà benefiche

L’alloro ha tantissime proprietà terapeutiche che apportano notevoli benefici all’organismo. Conosciute e molto apprezzate le sue proprietà digestive: con le sue foglie infatti si prepara un liquore ed un infuso che purifica il tubo digerente e favorisce l’eliminazione dei gas intestinali.

Notevoli le sue proprietà diuretiche ed antispasmodiche, ideali per agevolare il rilassamento della muscolatura soprattutto durante il ciclo mestruale. Assunto in questo periodo, l’alloro stimola ed aumenta il flusso riducendo in questo modo il dolore.

Efficace per combattere l’influenza, le proprietà espettoranti dell’alloro apportano benefici anche all’apparato respiratorio e combattono catarro e tosse grassa. Riconosciute anche le sue proprietà antinfiammatorie, emostatiche e astringenti e si presenta efficace per lenire reumatismi, artrite, dolori muscolari o per agevolare i movimenti delle articolazioni dopo ingessature.

Ottime anche le sue proprietà antisettiche, grazie alla notevole quantità di acido laurico contenuto nelle foglie.

Alloro: benefici per la salute

Le foglie e le bacche della pianta di alloro sono ricche di oli essenziali come geraniolo, cineolo, eugenolo, terpineolo, fellandrene, limonene, eucaliptolo e pinene. Inoltre, la pianta contiene anche tante vitamine, tra cui la vitamina A, B, C, e tanti minerali come potassio, rame, calcio, manganese, ferro, selenio, zinco, magnesio. Le foglie contengono un’elevata quantità di acido folico, indispensabile per la sintesi del DNA.

I benefici della pianta d’alloro sono molteplici e sono utili per mantenere la salute della vista, della pelle e delle mucose. La pianta apporta benefici anche al sistema immunitario e contribuisce a produrre effetti notevoli anche sul sistema nervoso e sul metabolismo. La presenza di sali minerali rende l’alloro perfetto per tenere sotto controllo la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, e la presenza del ferro facilita la produzione dei globuli rossi.

L’alloro apporta benefici anche nella cura dell’anoressia, nella cura del raffreddore, dell’influenza, e della tosse grassa, nelle infezioni intestinali, nelle infiammazioni della bocca e perfino nei dolori reumatici. E’ un ottimo rimedio contro la sinusite e per alleviare questo disturbo è piuttosto efficace un decotto o un infuso di alloro, che aiuta a ridurre la secrezione nasale. Proprio perché ricco di sostanze battericide, l’alloro è in grado di eliminare il catarro e di alleviare bronchiti e faringiti.

Ottimo anche per le gengive e la voce: infatti, in caso di problemi alle gengive provocati da infezioni oppure nel caso si verifiche un abbassamento del tono di voce, l’alloro va assunto sotto forma di tisana per fare gargarismi. Inoltre, l’alloro contiene l’eugenolo ed il limonene, due sostanze che conferiscono alla pianta proprietà antisettiche, antiossidanti, digestive ed anticancro.

La pianta ha anche effetti antivirali e favorisce la guarigione delle ferite. Largamente utilizzato in Sicilia, è tradizione bere il decotto di alloro come digestivo, diuretico ed espettorante, ideale per distendere i nervi o per curare gli spasmi addominali.

Alloro: rimedi naturali e utilizzo

Interessanti ed efficaci sono i rimedi naturali ottenuti con l’utilizzo dell’alloro. Infatti, per trarre beneficio dalle proprietà di questa pianta benefica è possibile preparare degli ottimi infusi casalinghi con le sue foglie. Gli infusi costituiscono uno dei più rimedi naturali più conosciuti in assoluto e anche più efficaci. Per preparare un infuso all’alloro salutare basta mettere tre o quattro foglie di alloro in un contenitore con dell’acqua e farlo bollire per circa dieci minuti. Trascorso il tempo indicato, filtrare la bevanda e sorseggiare l’infuso. Consumato in questo modo, l’alloro aiuta a purificare l’apparato digerente favorendo la digestione e l’eliminazione dei gas intestinali. Inoltre, sempre sotto forma di infuso, serve ad attenuare i disturbi legati a catarro, bronchiti e influenze.

Un altro modo per preparare una tisana di alloro è quello di prepararlo utilizzando 40 gr di foglie di alloro e di 20 gr. di foglie di malva, 20 gr. di fiori di camomilla e 20 gr. di semi di anice. L’infuso ottenuto è ideale per rilassare e distendere anche in casi di stress e stanchezza. Per ottenere lo stesso effetto antistress, si può preparare un bagno caldo con un infuso di alloro preparato in questo modo: prendere 5 o 6 manciate abbondanti di foglie, immergerle in 2 litri d’acqua e farle bollire per un quarto d’ora. Versare poi l’infuso nella vasca da bagno e concedersi un bel bagno caldo e ultra rilassante.

Un altro rimedio naturale preparato con l’alloro è il decotto oleoso, che si prepara utilizzando le bacche. Il decotto si ottiene facendo bollire a lungo le bacche in acqua non abbondante, e dà come risultato una bevanda dalla consistenza oleosa dalle proprietà emostatiche e astringenti che va applicata sotto forma di impacchi.

Efficaci anche i rimedi in polvere, preparati con le bacche essiccate: in questo caso occorre pestare e ridurre in polvere le bacche e assumerne un cucchiaio al giorno per combattere il raffreddore. Ottimo anche l’oleolito, che si ottiene pestando le bacche in un mortaio e facendole macerare in olio extravergine di oliva per 3- settimane dentro un contenitore di vetro. Trascorso il tempo dovuto, spremere i frutti di alloro e filtrare. L’oleolito può esser usato contro le dermatiti, contro i dolori reumatici o muscolari e sulle tempie contro il mal di testa o per praticare massaggi. Inoltre, è ottimo per la salute dei capelli e va utilizzato esclusivamente per uso esterno. L’olio di alloro è ideale per combattere i reumatismi.

Efficace è anche l’olio essenziale di alloro estratto dalle foglie: se aggiunto al miele combatte le coliche e l’intestino irritabile.

Alloro: controindicazioni ed effetti collaterali

Non si conoscono particolari controindicazioni nell’utilizzo dell’alloro e del suo olio essenziale. E’ comunque sconsigliato un uso eccessivo che può provocare dermatiti da contatto soprattutto in soggetti che ne presentano la predisposizione.

E’ inoltre fondamentale non somministrare alloro ai bambini di età inferiore ai sei anni o alle persone affette da allergie respiratorie. Infatti, l’alloro contiene alcune sostanze che potrebbero creare complicazioni e quindi ne è sconsigliato l’utilizzo anche alle donne in gravidanza.

Consumato in dosi abbondanti l’alloro può anche causare anche un effetto narcotizzante, creando sonnolenza e senso di nausea. Per un giusto dosaggio è comunque opportuno consultare sempre il proprio medico di fiducia.

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!