Home Rimedi Naturali Nausea: cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli

Nausea: cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli

74
0
CONDIVIDI
Nausea e vomito - cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli
Nausea: cause, sintomi, alimentazione e rimedi naturali veloci. Scopri cosa fare per alleviare i sintomi della nausea, cosa mangiare, i cibi da evitare e i più efficaci rimedi naturali contro nausea e vomito.

La nausea è una sensazione di malessere diffusa che ha inizio a livello della faringe, quindi della gola, ma prima ancora parte dallo stomaco. Questo disturbo può comparire in maniera improvvisa, ma può anche persistere a lungo, a seconda da cosa è originata.

Almeno una volta nella vita tutti abbiamo sofferto di nausea: non si tratta però di una condizione patologica, ma piuttosto di un sintomo, e rappresenta una sorta di meccanismo di difesa dell’organismo. Se la nausea è frequente, non va mai sottovalutata ma occorre trovarne la causa e la cura.

Nausea: le cause

Le cause che possono scatenare la nausea sono diverse e di varia origine. Tra le cause gastrointestinali ci sono soprattutto indigestione, gastrite cronica o problemi intestinali, epatite, cirrosi, calcolosi della cistifellea, patologie del pancreas. Il reflusso gastroesofageo è anche una di quelle patologie accompagnato spesso da nausea.

Tra le altre cause più comuni vi sono anche gravidanza, ipoglicemia, eccessivo affaticamento e artrosi cervicale. La nausea può essere generata anche da un problema di equilibrio, come ad esempio la labirintite o i viaggi in pullman, aereo, barca o aeroplano.

In particolare, la nausea della gravidanza, tipica soprattutto dei primi mesi di gestazione, è dovuta soprattutto a fattori di tipo ormonale: infatti, all’inizio della gravidanza, si verifica un brusco aumento di alcuni ormoni e può anche capitare che la nausea compaia anche nell’ultimo mese.

Anche chi soffre di emicrania può avere manifestazioni di nausea, e anche chi soffre di disturbi alimentari è spesso colpito da questo disturbo causato da un rapporto alterato nei confronti del cibo, come ad esempio chi è affetto da anoressia o da bulimia.

Nausea: i sintomi

I sintomi che manifestano la condizione di nausea sono pressoché identici sia nei bambini che negli adulti. In pratica, si ha la comparsa di una contrazione involontaria dei muscoli situati sulla parete dello stomaco, dell’esofago, della faringe, a cui spesso si accompagna un’abbondante salivazione.

A questi sintomi si possono anche aggiungere anche mal di testa, senso di sbandamento, vertigini, repulsione per il cibo e un senso generale di sofferenza. La presenza del vomito è la liberazione di questo disturbo, in quanto espelle ciò che provoca malessere. Il vomito di solito lascia una piccola parte dei sintomi e, se frequente, causa la perdita di elevate quantità di liquidi e sali minerali.

Nausea: i rimedi naturali

Tra i rimedi naturali più efficaci per combattere la nausea vi sono lo zenzero e la menta piperita.

La validità dello zenzero contro la nausea è da tempo dimostrata: bastano 2-3 gr di radice fresca al giorno per contrastare la nausea e il prodotto può essere assunto in diversi modi, sotto forma di tisana, infuso, oppure grattugiato come condimento sui cibi o ancora masticando un pezzettino di radice fresca. Lo zenzero è efficace anche utilizzato sotto forma di olio essenziale: si può versare su un fazzoletto e annusare ripetutamente, per aiutare le donne in gravidanza che sono soggette a frequenti nausee giornaliere.

Per quanto riguarda la menta, questa pianta officinale è indicata contro la nausea grazie alle sue proprietà rinfrescanti, digestive, antifermentative e antispasmodiche. Ottima da assumere come tisana, ne basta una tazza al giorno per combattere gli effetti della nausea.

Altri rimedi naturali efficaci sono il magnesio, infusi di camomilla, passiflora, valeriana e melissa, tutti indicati per rilassare e distendere l’addome ed evitare i rigurgiti.

Ottimi anche i fiori di Bach per la nausea: il fiore indicato per contrastare lo stato di nausea è Aspen (Populus tremula), che agisce sulle fobie dall’origine incerta o non conosciuta e aiuta molto nel prevenire gli attacchi anche di vertigini.

Un altro rimedio naturale utile per contrastare la nausea è il limone: il profumo di limone può calmare lo stomaco e alleviare l’agitazione. Basta tagliarlo e posizionarlo vicino per avvertirne l’aroma e respirare inspirando e espirando profondamente.

Anche l’impacco freddo può aiutare a placare il senso di nausea: basta appoggiare sulla fronte un impacco freddo, fatto con una garza o una spugna da immergere in acqua e strizzare, e tenere per qualche minuto. In breve si avvertirà un senso di sollievo.

Un rimedio della nonna per alleviare la nausea è l’acqua di cottura del riso, da bere in piccoli sorsi per ottenere un immediato sollievo.

Nausea: l’alimentazione consigliata (cosa mangiare e i cibi da evitare)

Generalmente chi soffre di nausea dovrebbe consumare cibi solidi e pochi liquidi. Invece è necessario assumere i liquidi giornalieri necessari per assicurare al proprio organismo una giusta idratazione. In caso di vomito acuto, meglio astenersi dal mangiare, e anche se si sta un giorno di digiuno in presenza di vomito è bene far riposare l’organismo.

Cosa mangiare con la nausea

I cibi da preferire durante la nausea sono la frutta e la verdura: ad esempio, sono consigliate le banane, perché ricche di potassio, e le zucchine. Vanno bene anche le prugne essiccate provenienti dal Giappone, ricche di acidi organici e molto alcalinizzanti, ideali per nausea di gravidanza. Per mantenere l’organismo in buone condizioni è bene però reintegrare i liquidi persi assumendo altri liquidi come acqua, tè zuccherato, succhi di frutta, un po’ di brodo (vegetale o di pollo).

Se la nausea e il vomito persistono, ma in maniera meno acuta si può mangiare un po’ di pasta in bianco oppure del semolino con aggiunta di formaggio a pasta dura, ad esempio il parmigiano. Vanno bene anche le mele e gli agrumi, soprattutto il limone, e anche i crackers. Importante anche la vitamina C, che si trova nei peperoni dolci, nel cavolo a foglie e nelle fragole, e la vitamina K, da reperire nelle cime di rapa e nei broccoli. Queste due vitamine, se assunte insieme, attenuano la sensazione di nausea.

Cibi da evitare con la nausea

Tra i cibi da evitare in presenza di nausea vi sono i dolci, le bibite gassate, il latte, i grassi e i carboidrati in eccesso. Vanno anche eliminati i cibi fritti, soprattutto quelli provenienti da fast-food, poiché l’olio bollente della frittura non è facilmente digeribile. Evitare anche il caffè per non peggiorare lo stato di nausea.

Nausea: consigli utili

Se viene un improvviso attacco di nausea e non si può ricorrere a nessuno dei rimedi appena descritti è opportuno provvedere a disporsi in maniera supina, oppure in piedi, in modo da mantenere il capo rivolto verso l’alto per alcuni minuti. Questa posizione, infatti, consentirà ai rigurgiti acidi che di solito si manifestano durante la nausea di non risalire e di rimanere nello stomaco.

Se l’attacco è forte e piuttosto acuto, è consigliabile rilassare i muscoli e vomitare. Invece, per prevenire l’ansia che di solito si manifesta con la nausea, per rilassarsi dopo un forte stress, è consigliabile fare un bagno caldo rilassante. Prima, però, è meglio fare attenzione a non creare le condizioni tali da favorire il calo della pressione del sangue che può scendere al di sotto della minima.

Un altro modo per prevenire la nausea è quello di evitare situazioni che causano forti stress sia fisici sia psichici. Ad esempio, per mantenersi calmi e rilassati, si possono seguire corsi di training autogeno o di tecniche di auto-imagery, che assicurano un rilassamento totale, a livello fisico e mentale, una condizione ideale che favorisce anche l’apprendimento consapevole.

CONDIVIDI

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!