Home Rimedi Naturali Tosse: cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli

Tosse: cause, sintomi, rimedi naturali, alimentazione e consigli

83
0
CONDIVIDI
tosse secca e grassa rimedi naturali veloci e cosa fare per calmare la tosse
Tosse secca e grassa - rimedi naturali veloci. Scopri cosa fare per calmare la tosse, cosa mangiare, i cibi da evitare e i migliori rimedi naturali contro la tosse secca o grassa.

La tosse è una contrazione inspiratoria seguita da una espirazione rapida volta a liberare le vie aeree. Allo stesso modo dello starnuto e della deglutizione, la tosse è la risposta dell’organismo a un’irritazione delle vie respiratorie, di per sé non è una malattia, ma sicuramente è un allarme che segnala il principio di un’infezione o di un’infiammazione.

Bisogna distinguere tra tosse secca, che esprime uno stato irritativo, e tosse grassa, caratterizzata invece dalla produzione di catarro, talvolta in notevoli quantità.

Tosse: cause

Diversi sono i fattori che possono scatenare la tosse: a volte può essere favorita non solo da infezioni batteriche o virali, ma anche dall’inalazione di sostanze irritanti come solventi, fumo, ammoniaca a cui si è particolarmente sensibili. In molti casi la tosse può anche causata da un boccone andato di traverso, mentre, per i casi più gravi, può trattarsi di tosse associata a patologie come insufficienza cardiaca, asma, rinite allergiche, bronchite cronica o anche enfisema polmonare.

Lo stimolo della tosse spesso è anche generato anche da malattie a carico della circolazione sanguigna oppure in seguito all’assunzione di farmaci. In ogni caso, la tosse va curata a seconda del motivo da cui è stata provocata, e si può ricorrere a farmaci ed espettoranti oppure a rimedi naturali della nonna che spesso funzionano con efficacia.

Tosse: sintomi

In genere la tosse accompagna gli stati influenzali e tende a presentarsi in associazione a sintomi caratteristici come febbre, malessere generale, mal di gola, nausea, voce rauca e dolori articolari. Spesso è preceduta da una profonda inspirazione, e si manifesta con una rapida e forte espirazione a glottide chiusa, per poi aprirsi e determinare la caratteristica vibrazione delle corde vocali. Altre manifestazioni sono il naso che cola, la sensazione di avere del liquido nella parte posteriore della gola, la dispnea e il respiro sibilante. In casi rari ci può essere anche una tosse con sangue, ma in queste situazioni è opportuno consultare tempestivamente un medico.

Una tipologia particolare è invece la pertosse: in questo il responsabile della tosse è un batterio (Bordetella pertussis) ed è preceduta da un inconfondibile rumore, simile al raglio d’asino, dovuto a un’introduzione forzata di aria nelle vie respiratorie. Se è presente raucedine e tosse può essere una forma di laringite.

Tosse: i rimedi naturali più efficaci per calmarla

Alcuni rimedi naturali contro la tosse risultano molto efficaci e sono adeguati al trattamento delle affezioni che coinvolgono le prime vie respiratorie e la gola.

Il miele è il rimedio naturale per calmare la tosse per eccellenza, in modo particolare quello di Manuka o di Melata, grazie alle sue proprietà antivirali e antisettiche. Piuttosto efficace è anche il miele d’arancia, di tiglio, di eucalipto, di corbezzolo e di castagno, che si rivelano particolarmente emollienti per sciogliere la tosse.

Il miele, infatti, calma l’infiammazione e favorisce un rapido ritorno alla normalità, aiutando anche a migliorare la respirazione.

Può essere utilizzato da solo mettendo un cucchiaino di prodotto sopra l’attaccatura della lingua, in prossimità della gola, o magari in aggiunta ad una tazza di latte o tè caldo. Nel caso si scelga quest’ultima soluzione, è importare ricordare di mettere il miele poco prima di assumere la bevanda, per non far perdere le sue preziose qualità. Anche l’aggiunta di uno spicchio d’aglio pestato contribuisce ad aumentarne le proprietà antivirali e antisettiche.

Un’altra soluzione naturale per calmare la tosse sono i suffumigi: molto apprezzati sono quelli di tiglio, di eucalipto, di menta e di lavanda, tutti con particolari proprietà calmanti.

Anche le tisane sono efficaci contro la tosse: ottime quelle preparate con le foglie di tiglio, malva e violetta, disponibili in erboristeria anche in confezioni già pronte.

Utili anche i gargarismi di acqua e aceto di mele o di acqua e limone. I primi hanno un’azione decongestionante e astringente grazie al sale mentre i secondi hanno un’azione antisettica e battericida naturale.

Tosse: l’alimentazione consigliata (cosa mangiare e cibi da evitare)

La tosse è uno dei sintomi più frequenti che manifesta un problema alle vie respiratorie e spesso può essere dovuta a fenomeni infiammatori. In questi casi è utile seguire un’alimentazione naturale che preveda il consumo di determinati cibi e l’allontanamento di altri. Vediamo quali sono i cibi da consumare in presenza di tosse e quelli da evitare.

Cosa mangiare con la tosse

Una dieta corretta aiuta a mantenere sani i polmoni e si rivela molto utile soprattutto in caso di disturbi cronici. Inoltre, avere una corretta alimentazione aiutare non solo a limitare l’assunzione di farmaci ma anche a rendere la loro azione molto più efficace.

Mangiare sano e bene significa anche respirare meglio, poiché una corretta alimentazione aumenta le difese immunitarie e preserva quindi l’organismo dai malesseri, facendolo anche rimettere molto più rapidamente dopo la malattia. E’ dunque importante assumere la vitamina C, lo zinco e la vitamina A. I cibi da mangiare in caso di tosse sono quindi: con alto contenuto di vitamina C, agrumi, cachi, kiwi, zucca, spinaci, carote e in tutti gli altri alimenti ricchi di carotenoidi, ma anche mirtilli, dotati di proprietà antinfiammatorie.

Anche lo zinco e la vitamina A sono utili contro la tosse: il primo può essere assunto con il germe di grano, i cereali integrali, i molluschi e la carne, mentre la vitamina A è facile trovarla nelle uova, nel latte, nel burro, negli spinaci e nelle carote.

In caso di tosse secca preparare una bella macedonia ben zuccherata con anguria, fragola e melone, o magari un’insalata di kiwi e cetriolo. In caso di tosse grassa preferire la pera, molto utile per calmarne i sintomi.

Tra i cibi che si possono consumare ci sono anche la verza, i broccoli e i cavolfiori, utili perché sono dei potenti antiossidanti e facilitano l’eliminazione del muco. Importantissima è una buona idratazione, che aiuta il corretto funzionamento del sistema respiratorio. Oltre all’acqua, è possibile assumere brodi, centrifugati di rapa bianca o di ravanello, zuppe e minestre di verdura.

Cibi da evitare quando si ha la tosse

In presenza di tosse con produzione di muco è bene seguire un’alimentazione che preveda un consumo ridotto di latte e latticini, che aumentano la produzione di muco e catarro, cibi confezionati, carni rosse e salumi e infine gli zuccheri. Quindi, limitare il consumo di cibi grassi, fritti e zuccherati, di latticini e di farinacei, e anche spezie, bevande fredde e caffè, che, irritando le vie aeree, possono favorire la tosse.

L’alimentazione deve essere comunque variegata per consentire al corpo di rifornirsi di diverse forme di energia.

Tosse: consigli utili

Prevenire e curare la tosse è possibile, ma ecco alcuni consigli e regole di comportamento da osservare per non peggiorare la situazione:

  • evitare di fumare e fare in modo che altre persone fumatrici non ci fumino intorno;
  • bere molta acqua, oppure tè con miele al posto dello zucchero: bere molti liquidi è fondamentale per prevenire l’infiammazione che può portare ad un peggioramento delle condizioni.

Tenere lontani cibi che aumentano il muco e aumentare invece il consumo di tisane e infusi che fluidificano la tosse. Inoltre, è bene consumare poco cibo e non abbuffarsi, perché potrebbe richiedere all’organismo troppa energia nella digestione e questo può rallentare il sistema immunitario. Meglio quindi pasti non troppo abbondanti ma frequenti. Evitare i condimenti troppo pesanti.

Inoltre, nella stagione fredda è consigliabile mantenere un ottimo grado di umidità negli ambienti riscaldati, compreso tra il 50 e il 60%.

CONDIVIDI

Lascia un commento. La tua opinione per noi è importante!